GRATIS

Consegna per Ordini Superiori a  

Di Più

SALDI

Blefarite

Cos'è la blefarite?

gettext.alts.blepharitis_is

Questa è l'immagine di una persona con blefarite che causa arrossamento e gonfiore della palpebra.

La blefarite è una condizione oculare comune in cui il bordo della palpebra (margini palpebrali) diventa infiammato, gonfio e rosso. Nella maggior parte dei casi entrambi gli occhi sono interessati, ma uno può essere peggiore dell'altro e i sintomi tendono a peggiorare al mattino. La condizione può svilupparsi a qualsiasi età e non è contagiosa, ma è spesso una condizione a lungo termine. I sintomi spesso includono:

Ciglia croccanti o unte
Sensibilità alla luce
Trovare difficile e scomodo indossare le lenti a contatto
Palpebre pruriginose, doloranti e arrossate che possono aderire insieme
Una sensazione di bruciore nei tuoi occhi
Margini delle palpebre gonfie
Crescita anormale delle ciglia o perdita di ciglia
Occhi pieni di lacrime
Infezione del follicolo delle ciglia o della ghiandola sebacea (hordeolum)
Lampeggiamento frequente
La cataratta non è dolorosa e non irriterà gli occhi né li renderà rossi.

Tipi di blefarite

Esistono tre tipi di blefarite:
  • Blefarite anteriore – in cui la pelle intorno alla base delle ciglia si infiamma
  • Blefarite posteriore - dove le ghiandole di Meibomio, che si trovano lungo i margini delle palpebre dietro la base delle ciglia, sono infiammate
  • Blefarite mista: una combinazione di blefarite anteriore e posteriore
gettext.alts.blepharitis_types

Quali sono le cause della blefarite?

La blefarite anteriore può essere causata dalla dermatite seborroica, una condizione della pelle che significa che la pelle può diventare grassa o squamosa e causare una brutta forfora (di solito nella parte superiore del corpo e del viso), che può quindi bloccare le ghiandole di Meibomio. La causa alla base della dermatite seborroica non è nota, ma si pensa che sia collegato un tipo di lievito chiamato Malassezia furfur. Questo lievito vive nell'olio della pelle umana nella maggior parte degli adulti e di solito non fa male. Ma in alcune persone il lievito può innescare una reazione, causando la blefarite.

La blefarite anteriore può anche essere causata da una reazione ai batteri Staphylococcus che si trovano naturalmente in basso numero sulla pelle della maggior parte delle persone e sono generalmente innocui. Tuttavia, alcune persone possono avere una reazione a loro causando l'infiammazione della palpebra.

La blefarite posteriore è causata da scaglie di pelle, sporco o infiammazione che causano il blocco delle ghiandole di Meibomio, causando irritazione. A volte le ghiandole di Meibomio possono bloccarsi a causa di condizioni della pelle come la rosacea poiché la pelle produce oli. Alcune persone hanno anche un problema con la quantità di liquido prodotto da queste ghiandole che può portare a blefarite.

La blefarite mista è la più comune ed è una combinazione di blefarite anteriore e posteriore, il che significa che è causata da una miscela dei problemi di cui sopra.

Come trattare la Blefarite

La blefarite di solito non può essere curata, ma una routine di pulizia quotidiana delle palpebre può aiutare a ridurre i sintomi e prevenire cicatrici permanenti dei margini palpebrali. Ci sono 3 passaggi principali che dovrebbero essere eseguiti due volte al giorno:
  • Usando un impacco caldo che rende gli oli più facili da rimuovere
  • Massaggiando gli occhi, questo aiuta a spingere l'olio fuori dalle ghiandole di Meibomio
  • Eliminare olio, sporco o scaglie di pelle dalle palpebre che potrebbero essersi accumulati
I casi più gravi possono richiedere antibiotici presi in compresse o applicati direttamente sull'occhio/palpebra per circa 4-6 settimane come indicato dal medico di famiglia o dall'ottico.

Impacco caldo

  • Fate bollire dell'acqua e lasciate raffreddare finché non sarà tiepida ma non troppo calda
  • Metti una flanella pulita o un cuscinetto per gli occhi nell'acqua e posizionalo sugli occhi per circa 10 minuti
  • Mantieni l'impacco caldo rimettendolo nell'acqua calda se si raffredda

È possibile utilizzare uno speciale impacco adatto al microonde o una piccola borsa dell'acqua calda, ma assicurarsi di pulirli accuratamente prima e dopo ogni utilizzo per evitare di peggiorare i sintomi.

Massaggio delle palpebre

  • Massaggia delicatamente gli occhi chiusi con la punta delle dita con movimenti circolari
  • Con gli occhi chiusi, fai scorrere delicatamente un batuffolo di cotone lungo la palpebra superiore verso le ciglia. Questo aiuta a spingere l'olio fuori dalle ghiandole ma non sarai in grado di vedere le goccioline perché sono molto piccole
  • Ripetere questa operazione lungo l'intera palpebra superiore e inferiore. All'inizio potrebbe irritare un po' gli occhi, ma con il tempo dovrebbe migliorare

Igiene degli Occhi

Puoi acquistare salviette detergenti e soluzioni detergenti per gli occhi in farmacia oppure puoi usare una soluzione fatta in casa (1 pinta di acqua bollita raffreddata a 1 cucchiaino di bicarbonato di sodio) con dischetti di cotone.

Utilizzando una soluzione con un batuffolo di cotone o salviette, rimuovere delicatamente eventuali detriti o incrostazioni dagli occhi, prestando particolare attenzione alle ciglia. Ripetere se necessario fino a quando lo sporco sembra essere stato rimosso. Usando un batuffolo di cotone imbevuto di soluzione, pulisci delicatamente lungo il bordo della palpebra e la base delle ciglia.

Potresti scoprire che alcune soluzioni non funzionano bene per te come altre, quindi è una buona idea sperimentare finché non trovi quella che fa per te, il tuo medico di famiglia o l'ottico potrebbero essere in grado di consigliarti su questo. Pulisci gli occhi in questo modo 2-3 volte a settimana per prevenire le riacutizzazioni con una pulizia meno accurata nel mezzo, come consigliato dal tuo medico di famiglia o dall'ottico.

Altre condizioni che contribuiscono alla blefarite

Se hai altre condizioni che possono contribuire alla tua blefarite, il tuo medico di famiglia può raccomandare un trattamento per quelle insieme ad altri trattamenti. Ad esempio, alcune condizioni della pelle potrebbero richiedere trattamenti speciali per calmare i sintomi che possono quindi aiutare a prevenire le riacutizzazioni della blefarite, o se hai la sindrome dell'occhio secco, i colliri possono aiutare ad alleviare il disagio e ridurre l'irritazione.

Complicanze della blefarite

Di solito la blefarite non è grave ma può portare a una serie di ulteriori problemi. Alcune persone con blefarite sviluppano anche la sindrome dell'occhio secco, in cui gli occhi si seccano rapidamente e non producono abbastanza lacrime, causando una sensazione di secchezza e disagio agli occhi. I problemi più gravi e minacciosi per la vista sono rari, soprattutto se i problemi vengono identificati rapidamente attraverso appuntamenti regolari con il tuo ottico e/o medico di famiglia.

Altre complicazioni possono includere:

    Il calazio (cisti di Meibomio) è un gonfiore indolore, all'interno della palpebra, dovuto a una ghiandola di Meibomio bloccata. Questo può essere facilmente trattato ma può diventare infetto e doloroso
    Un porcile è un gonfiore infetto doloroso sulla parte esterna della palpebra a causa di un'infezione del follicolo di una ciglia
    In casi gravi o a lungo termine possono verificarsi modifiche alle ciglia come perdita delle ciglia (madarosi), direzione errata delle ciglia verso l'occhio (trichiasi) o perdita del colore delle ciglia (poliosi)
    Congiuntivite o infiammazione della parte anteriore dell'occhio che può causare un occhio arrossato e irritato con secrezione o lacrimazione
    Flictenuli congiuntivali che sono piccoli grumi (noduli) bianchi (1-3 mm) nella parte inferiore dell'occhio. Sono costituiti da globuli bianchi in risposta a un'infezione batterica, come lo stafilococco
    In rari casi possono verificarsi infiammazione della cornea (cheratite), ulcerazioni e cicatrici. Questo è grave in quanto può influenzare la vista. Consultare rapidamente un medico o un ottico se si sviluppano dolore agli occhi o perdita della vista dall'occhio colpito
Prevenzione della Blefarite

La blefarite non può essere prevenuta poiché è spesso correlata a condizioni della pelle sottostanti o ghiandole di Meibomio difettose. Tuttavia, le riacutizzazioni possono essere prevenute o ridotte facilmente mantenendo una buona igiene degli occhi, rimuovendo il trucco prima di andare a letto, sostituendo regolarmente i prodotti per il trucco utilizzati sugli occhi, in particolare dopo una riacutizzazione e non truccandosi durante una riacutizzazione.

Ci sono alcune prove che suggeriscono che la dieta può influenzare la blefarite e che una dieta ricca di grassi omega-3 può aiutare a migliorare i sintomi. Gli alimenti ricchi di omega-3 includono:

Pesce azzurro come sgombro, salmone, sardine, aringhe e tonno fresco o congelato
Alcune verdure, noci e semi come semi di chia, prodotti di soia, oli vegetali e verdure a foglia verde
Puoi discutere le scelte dietetiche ad alto contenuto di omega-3 con il tuo medico di famiglia se hai bisogno di ulteriori consigli.

Domande Frequenti sulla Blefarite