GRATIS

Consegna per Ordini Superiori a  

Di Più

SALDI

Retinopatia diabetica

Cos'è la retinopatia diabetica?

La retinopatia diabetica è causata da complicazioni nei pazienti diabetici, quando alti livelli di zucchero nel sangue danneggiano la parte posteriore dell'occhio o la retina. Se non viene diagnosticato e non viene trattato, può causare cecità, quindi è importante essere consapevoli della condizione se si è diabetici. La condizione colpisce l'80% delle persone che hanno il diabete da 20 anni o più e più a lungo un paziente ha il diabete, maggiore è il rischio di sviluppare retinopatia diabetica.
gettext.alts.diabetic_retinopathy_what_is
Quali sono le cause della retinopatia diabetica?

La retinopatia diabetica si verifica quando la retina (o il tessuto sensibile alla luce nella parte posteriore dell'occhio) viene danneggiata da alti livelli di zucchero nel sangue nei pazienti diabetici. La retina ha bisogno di un costante apporto di sangue per convertire la luce in segnali elettrici, questi vengono poi inviati al cervello che converte queste informazioni in immagini, permettendoti di vedere. Questo sangue viene fornito attraverso una rete di piccoli vasi sanguigni che possono essere danneggiati da livelli di zucchero nel sangue costantemente elevati, questo avviene in 3 fasi:

Fase 1:

Nei vasi sanguigni si sviluppano piccoli rigonfiamenti che possono sanguinare un po', ma di solito non influiscono sulla vista. Questa si chiama retinopatia di fondo.

Fase 2:

Modifiche più significative ai vasi sanguigni, incluso sanguinamento più grave noto come retinopatia pre-proliferativa.

Fase 3:

Sulla retina si sviluppano tessuto cicatriziale e formazione di nuovi vasi sanguigni che sono deboli e sanguinano facilmente, questo è chiamato retinopatia proliferativa e può causare una certa perdita della vista.

Tuttavia, se la condizione viene rilevata in anticipo sui cambiamenti dello stile di vita e altri trattamenti possono impedire che peggiori.

È anche importante essere consapevoli dei fattori associati a un rischio più elevato di retinopatia diabetica, come ad esempio:

Se hai il diabete da molto tempo.
Se hai avuto una glicemia persistentemente alta, pressione alta o colesterolo alto.
Se sei incinta.
Se sei di origine asiatica o afro-caraibica.
La condizione colpisce le persone con diabete sia di tipo I che di tipo II e spesso non presenta segni premonitori. Fortunatamente ci vogliono diversi anni prima che la retinopatia diabetica raggiunga uno stadio in cui può minacciare la vista e ci sono modi per ridurre al minimo il rischio. Se sei diabetico è importante:

Partecipa a visite oculistiche regolari come indicato dal tuo medico di famiglia e dall'ottico
Prendi i farmaci per il diabete come prescritto
Controlla la glicemia, la pressione sanguigna e i livelli di colesterolo
Contatta il tuo ottico il prima possibile se noti cambiamenti nella tua vista
Mantieni uno stile di vita sano attraverso una dieta equilibrata, esercitandoti regolarmente e smettendo di fumare
Sintomi della retinopatia diabetica

In genere le prime fasi della retinopatia diabetica non hanno sintomi evidenti, il che significa che è essenziale uno screening oculistico regolare. Se si verifica uno dei seguenti sintomi più avanzati, è importante contattare immediatamente il medico di famiglia o l'ottico per verificare la condizione:

Gradualmente peggioramento della vista
Perdita improvvisa della vista
Dolore all'occhio
Visione offuscata o irregolare
Forme fluttuanti nel tuo campo visivo (fluttuanti)

Screening dell'occhio diabetico

gettext.alts.diabetic_screening
Lo screening oculistico una volta all'anno è raccomandato per chiunque abbia il diabete sopra i 12 anni. Questi screening sono importanti perché, come accennato in precedenza, la retinopatia diabetica spesso non presenta sintomi nelle sue fasi iniziali. Lo screening oculistico regolare consente al tuo ottico di scansionare la parte posteriore dell'occhio (retina) per eventuali segni della condizione e, se necessario, di trattare la condizione nella fase iniziale. La diagnosi precoce significa che il paziente può essere in grado di evitare la perdita della vista o ridurre la gravità della condizione.

Locale a Westgate on Sea, Kent?

Offriamo il test della vista più avanzato al mondo. Scopri maggiori dettagli e prenota oggi il tuo appuntamento.
Trattamento della Retinopatia Diabetica

Il trattamento specifico non viene in genere utilizzato fino agli stadi più avanzati della retinopatia diabetica e la vista è a rischio. In tutte le fasi il controllo del diabete è vitale e svolge un ruolo importante nel mitigare la condizione. Gestire il diabete nelle fasi iniziali può aiutare a prevenire o ridurre i danni alla vista e nelle fasi successive può ridurre l'entità della perdita della vista.

Per la retinopatia diabetica avanzata che minaccia la vista del paziente, il trattamento include:

Trattamento laser
Iniezioni oculari
Chirurgia oculare

Trattamento laser

Il trattamento laser viene utilizzato per trattare la crescita di nuovi vasi sanguigni nella parte posteriore dell'occhio poiché tendono ad essere deboli e spesso sanguinano nell'occhio. Questo trattamento di solito non migliora la vista del paziente, ma può aiutare a stabilizzare i cambiamenti nell'occhio e impedire che la vista del paziente peggiori.

Il trattamento viene eseguito in anestesia locale per intorpidire gli occhi con colliri per dilatare la pupilla e speciali lenti a contatto per tenere l'occhio aperto e focalizzare il laser sulla retina. La procedura richiede solitamente circa 20-40 minuti e di solito non richiede un pernottamento in ospedale. Potrebbe essere necessario tornare per un trattamento successivo presso una clinica laser, se necessario.

Il trattamento può avere alcuni effetti collaterali per alcune ore come sensibilità alla luce, visione offuscata e dolore o disagio. Questi problemi dovrebbero essere facili da gestire con un po' di cura di sé a casa come antidolorifici, indossando occhiali da sole e riposando finché non ti senti meglio.

Ci sono alcuni rischi associati al trattamento laser come:

Sanguinamento nell'occhio
Oggetti galleggianti nel tuo campo visivo (galleggianti)
Un piccolo punto cieco permanente vicino al centro della tua visione
Perdita della visione notturna o periferica (laterale) che potrebbe impedirle di guidare
Potresti essere in grado di vedere il disegno lasciato dal laser sul retro dell'occhio per alcuni mesi.

Iniezioni oculari

In alcuni casi possono essere utilizzate iniezioni oculari di anti-VEGF direttamente negli occhi per prevenire la formazione di nuovi vasi sanguigni nella retina. I principali medicinali utilizzati sono chiamati ranibizumab (Lucentis) e aflibercept (Eylea) e possono aiutare a migliorare la vista o arrestare il peggioramento della condizione.

Il trattamento viene somministrato in anestesia locale, quindi l'occhio è insensibile e l'iniezione viene effettuata attraverso un ago molto sottile direttamente nel bulbo oculare. Di solito vengono somministrati una volta al mese per cominciare, ma saranno meno frequenti o verranno interrotti una volta che la vista del paziente inizia a stabilizzarsi. In alternativa, se i farmaci anti-VEGF non funzionano, possono essere utilizzate invece le mediazioni steroidee.

Ci sono alcuni rischi associati alle iniezioni oculari, tra cui:

Occhi acquosi, secchi o pruriginosi
Fastidio o irritazione agli occhi
Sanguinamento dentro l'occhio
Oggetti galleggianti nel tuo campo visivo (galleggianti)
C'è anche un piccolo rischio che le iniezioni causino un coagulo di sangue che può portare a ictus o infarto. Questo rischio è piccolo ma è importante esserne consapevoli prima di sottoporsi al trattamento.


Chirurgia oculare

La chirurgia (nota come chirurgia vitreoretinica) può essere utilizzata per rimuovere parte della sostanza gelatinosa trasparente che riempie lo spazio dietro il cristallino dell'occhio (umore vitreo). Questa operazione è nota come chirurgia vitreoretinica e può essere necessaria se c'è una quantità significativa di sangue raccolto nell'occhio o se c'è molto tessuto cicatriziale che può causare o ha già causato il distacco della retina.

L'intervento viene eseguito in anestesia locale e sedazione, il che significa che il paziente è incosciente durante l'intervento e non avverte alcun dolore. Durante la procedura il chirurgo esegue una piccola incisione e rimuove parte dell'umor vitreo e qualsiasi tessuto cicatriziale prima di utilizzare un laser per prevenire ulteriori perdite della vista.

I potenziali rischi di questo intervento includono:

Distacco della retina
Ulteriore sanguinamento negli occhi
Infezione agli occhi
Accumulo di liquidi nella cornea
Sviluppare una cataratta

 
Rischi se la retinopatia diabetica non viene trattata

Se la retinopatia diabetica non viene trattata, i vasi sanguigni della retina si danneggiano in modo significativo e il paziente sperimenterà la perdita della vista e infine la cecità.
gettext.alts.diabetic_risks

Domande frequenti sulla retinopatia diabetica